Dalla Moto2 le nuove stelle della MotoGP

Dalla Moto2 le nuove stelle della MotoGP

Il campionato motogp è appena iniziato, son state scritte già 5 bellissime pagine, ma di questo che pare un romanzo scritto in lingua spagnola sembrerebbe sia stato già scritto anche il capitolo finale.

Su tutti Marquez, talento cristallino, forte e concreto come sempre da quando ha iniziato a correre nel motomondiale guidando una KTM 125.

Il passaggio in moto 2 quasi una formalità da dover sbrigare prima di approdare in moto gp lo scorso anno dove vinse da esordiente.

Moto 2 dominata e stravinta. I suoi avversari più forti nei due anni di moto 2 furono Bradl, Iannone e Pol Espargaro, un tedesco, un italiano ed uno spagnolo come nelle migliori barzellette di una volta. Furono loro i primi tre in classifica nei 2 anni in cui Marquez corse il campionato moto 2.

Questi 3 piloti ora si ritrovano di nuovo fianco a fianco l’un con l’altro insieme a Marquez.

Ed è proprio da loro che secondo noi dovrebbero ricominciare ad investire le case ufficiali.

Questi piloti hanno dalla loro la velocità e l’anagrafe.

Le moto gp di oggi vogliono attitudini fisiche tipiche di chi ha un’età di poco superiore ai 20 anni, riflessi da felino e potenza muscolare su tutte oltre ad un talento che di certo deve essere un po’ fuori dal comune.

Iannone, Bradl, ed ora anche Pol Espargaro, hanno dimostrato di saper essere veloci.

Iannone, che fra tutti è quello che guida probabilmente la moto più difficile, sta facendo vedere che in fatto di velocità pura non è poi così lontano dai top rider accreditati di moto factory a tutti gli effetti.

Ducati quest’anno sembra riuscita a mettere in pista una moto più facile anche se ancora non al livello delle avversarie e non crediamo sia un caso se proprio quest’anno Iannone stia tornando a vedere da vicino le posizioni che contano.

Ricordiamo che Iannone, ai tempi della categoria Moto 2, fu uno dei pochi capaci di battere Marquez in più di un’occasione. Andrea gudiava una Speed up, non certo una delle moto 2 più facili.

Bradl ed Espargaro hanno vinto entrambi il titolo della Moto 2 ed un altro che ci è andato vicino e Scott Redding.

Questi sono i nomi sui quali probabilmente dovrebbero investire HRC, Yamaha e Ducati.

Ma in casa HRC e Yamaha ci sono dei senatori come Rossi, Lorenzo e Pedrosa.

Lorenzo probabilmente è quello che ancora può vantare crediti iridati, mentre Rossi e Pedrosa sono incognite sulle quali i giapponesi sicuramente stanno facendo i loro conti.

Un po’ diverso il discorso in casa Ducati, ma di questo ne parleremo in altra specifica occasione.

Posto che Marquez abbia il sedere praticamente saldato sul suo sellino HRC, forse è arrivato il momento per i giapponesi di correre un azzardo nella scelta del secondo pilota.

A farne le spese Dani Pedrosa. Immaginare Iannone in sella ad una RCV forse è utopia, ma se non si vuole fantasticare fino a tal punto allora basta prendere Bradl e metterlo al fianco di Marquez.

A Lorenzo si potrebbe affiancare Pol Espargaro o suo fratello Aleix che in fin dei conti guida una M1 anche lui se pur camuffata da Open.

La moto 2 ha dimostrato di essere propedeutica per il passaggio in moto Gp dunque è giunta forse l’ora di dare spazio a chi la moto 2 l’ha dominata in questi ultimi campionati.

Il rischio altrimenti è quello di “bruciare” questi giovani e talentuosi piloti ai quali un’opportunità forse sarebbe anche giusto darla.

 

Di Gabriele Paterlini

 

 

MotoGP; Alex De Angelis e Florian Alt con Iodaracing dal 2015

MotoGP; Alex De Angelis e Florian Alt con Iodaracing dal 2015
Valencia, 6 Novembre 2014 – Il Team Octo Iodaracing è lieto di annunciare i suoi piloti per la stagione 2015 nelle classi MotoGP e Moto2: Alex De Continua...

MotoGP; Marquez vince a Sepang davanti a Rossi e Lorenzo

MotoGP; Marquez vince a Sepang davanti a Rossi e Lorenzo
Nel caldo torrido della Malesia, il campione del mondo MotoGP™ 2014, si impone d’autoritá conquistando la dodicesima vittoria stagionale che gli consente di eguagliare il record di Continua...

Moto2; Vinales vince a Sepang, Tito Rabat Campione del Mondo !

Moto2; Vinales vince a Sepang, Tito Rabat Campione del Mondo !
Sul circuito di Sepang, il Rookie-of-the-Year conquista la sua seconda vittoria in sette giorni davanti al finlandese Mika Kallio e Tito Rabat che, con il terzo gradino Continua...

Rubriche

Fan Page

© project HELLOBRAND