Tutto pronto per il Motor Bike Expo Verona

Tutto pronto per il Motor Bike Expo Verona
VERONA – Scatta venerdì 24 gennaio l’edizione 2014 del Motor Bike Expo, il
salone del motociclismo a 360° che per tre giorni, fino a domenica 26
gennaio, animerà per il sesto anno consecutivo i padiglioni di Veronafiere
(orario 9.00 – 19.00). 

La manifestazione è stata presentata alla stampa del Veneto da Damiano
Barzacola, vice-Presidente vicario di Veronafiere, dal Direttore Generale
dell’Ente, Giovanni Mantovani e da Francesco Agnoletto, organizzatore
dell’evento insieme a Paola Somma.

La rassegna si è ulteriormente rafforzata, affermandosi ulteriormente sia in
Italia sia a livello internazionale, tanto da essere diventata un punto di
riferimento per centinaia di espositori che scelgono questa ribalta per
presentare i loro prodotti e le loro novità.

E il pubblico, formato dagli appassionati più puri delle due ruote, quelli
che vogliono “toccare con mano”, incontrare i produttori, confrontarsi con
loro e scegliere tra migliaia di componenti e  accessori (tutte opportunità
che il Motor Bike Expo concede generosamente e che lo contraddistinguono),
non manca di mostrare il proprio consenso, tanto che lo scorso anno si
superarono le 130.000 presenze.

Nonostante la non favorevole situazione nazionale e internazionale, il Motor
Bike Expo intende confermare il suo orientamento positivo e si presenta con
le carte in regola per consolidare i risultati della scorsa edizione, a
partire dall’ampio utilizzo del quartiere fieristico veronese. 

IL MOTOR BIKE EXPO 2014 IN SINTESI
Sette sono i padiglioni interessati dall’expo motociclistica per un totale
di oltre 67.000 metri quadrati al coperto ai quali si aggiungono altri
21.000 metri quadrati di aree esterne che ospiteranno test, esibizioni, e
spettacoli legati al mondo dei motori. In totale sono circa 600 gli
espositori, provenienti dai cinque continenti.

Nello specifico il padiglione 1 sarà dedicato al segmento Cafè Racer e
Scrambler, il 2 e 3 al settore custom, il 4, 5 e 6 alle case
motociclistiche, agli accessori, all’abbigliamento tecnico, allo sport, al
turismo e all’editoria mentre tutto il merchandising sarà concentrato nella
grande area del padiglione 7.

Ricco di appuntamenti anche il programma dedicato alle presentazioni,
premiazioni, conferenze, agli inediti workshop etc., che nei tre giorni
dell’expo si susseguiranno nelle varie sale dedicate a questi eventi.

SOMMA/AGNOLETTO, VENTI ANNI DI SUCCESSI ORGANIZZATIVI
Da sottolineare che in coincidenza con il Motor Bike Expo 2014, gli
organizzatori Paola Somma e Francesco Agnoletto festeggiano venti anni di
successi come ideatori di eventi espositivi. La loro esperienza ebbe inizio
con il Chopper & Custom Show, tenuto a battesimo nel 1995, che aprì la
strada a quella che oggi è divenuta la manifestazione leader in ambito
custom a livello europeo.

In due decenni la formula degli eventi firmati Somma-Agnoletto si è
costantemente evoluta, ha tenuto il passo con i tempi, in molti casi li ha
precorsi e oggi trova espressione ideale nel Motor Bike Expo, il salone per
gli appassionati più puri che da semplici spettatori diventano protagonisti,
ma anche il più importante show europeo del settore custom nonché uno dei
principali a livello mondiale.

Veronafiere ha inteso festeggiare la ricorrenza con una gradita sorpresa, un
brindisi offerto al termine della conferenza stampa.

LE AREE TEMATICHE
Anche quest’anno il Motor Bike Expo si suddivide idealmente in cinque grandi
aree tematiche, il prodotto di serie, il custom, il mondo dello sport, il
turismo in moto e le iniziative legate all’associazionismo ed al territorio.

LE CASE E LA PRODUZIONE DI SERIE
Se il segmento custom ha segnato l’origine della rassegna, oggi l’expo si
caratterizza anche per la significativa partecipazione delle case
motociclistiche, che scelgono la fiera di inizio anno per esporre la nuova
gamma di modelli. Presenti sia i grandi marchi che hanno fatto la storia del
motociclismo che le factory artigiane. L’elenco 2014 comprende sono BMW,
Fantic Motor, Headbanger, Honda, KTM, Kymco, Peugeot, Piaggio Group, Quadro,
Suzuki, Triumph, Vertemati e Yamaha. 

Honda, la più grande case motociclistica del mondo si prepara ad aggredire
il mercato 2014 con ben sei nuovi modelli e sette evoluzioni. Nella grande
area espositiva della casa di Tokio sarà possibile ammirare le due CBR 1000
Fireblade, RR SP, le due inedite 650, la VFR 800F e la turistico-cruiser CTX
1300, la Crosstourer con il suo V4 ulteriormente aggiornato. Da non perdere
poi la nuova monocilindrica sportiva CBR 300R e per gli appassionati del
fuoristrada la maneggevolissima CRF 450 Rally.

Forte anche la presenza Suzuki, con l'attesissima V-Strom 1000 ABS e i
rinnovati modelli Burgman 125 e 200 ABS. Per il segmento custom ecco la
gamma Intruder, con la versione C800B “total black”. Quindi la gran turismo
C1500T e la maxi cruiser M1800 RB. Tra le novità 2014 la naked GSR750,
presente nel nuovo allestimento AAC e la GSX-R1300 ABS e la l'Hayabusa nelle
due nuove accattivanti versioni cromatiche: rosso/nero e nero/grigio.

Completa la serie delle giapponesi la Yamaha che porta tre modelli custom
ricavati dalle basi delle SR400 e XJR1300. Da non perdere anche la nuova
roadster che amplia la gamma Yamaha MT, con l’innovativa MT-07, per le maxi
la XVS1300A e la rivisitata XT 1200ZE mentre rimane un cavallo di razza il
T-Max nelle nuove livree. Tanti modelli off road con le regine YZ 4 tempi
250F e 450F con le quali l’azienda festeggia i 40 anni del primo mondiale
vinto. Fra le novità assolute un Tricity concept, un mezzo a tre ruote di
leggerissimo spinto da un monocilindrico di soli 125 cc.

A una grande rassegna non poteva mancare la BMW. Lo storico marchio tedesco
si presenta con l’attesa naked S 1000 R nata sulla base della supersportiva
S1000RR. Tra le granturismo in evidenza la R1 200RT e l’elegantissima BMW R
nineT Boxer 90° anniversario che celebra i novanta anni della casa. Fra i
modelli 2014 spicca la BMW R1200 GS Adventures e per gli ecologisti la C
Evolution, il primo scooter elettrico della casa tedesca, in vendita a
primavera.

Anche all’inizio del nuovo anno, la KTM 390 Duke continua ad essere tra le
più desiderate sul mercato delle piccole cilindrate. 
Questa moto combina infatti il massimo piacere di guida con un’economia di
utilizzo ottimale ed è giudicata da tutti come la miglior naked nella sua
categoria. Sportiva, facile e “ribelle”, la 390 Duke è cavalcatura adatta
sia ai motociclisti alle prime armi sia ai più esperti.
KTM inizia alla grande il 2014 non solo partecipando al Motor Bike Expo ma
facendo omaggio   ai nuovi clienti 390 Duke della copertura incendio e furto
per un anno. Fino al 31 marzo, grazie a Orange_Protect (il programma di
assicurazione dedicato ai clienti KTM sviluppato in collaborazione con RSA),
tutti i nuovi possessori di 390 Duke avranno diritto alla copertura inclusa
nel prezzo della moto.

La Peugeot festeggia 120 anni di storia nella mobilità a due e quattro
ruote. A Verona in mostra lo scooter Geopolis 300 e lo Streetzone, con look
accattivante, manubrio naked e forcella a steli rovesciati, quindi il Diango
e il Tweet Evo che va ad arricchire la gamma dei Citystar.

Piaggio Group, il primo gruppo motociclistico italiano e uno dei maggiori al
mondo, affida la sua presenza al Motor Bike Expo a una delle più importanti
concessionarie nazionali, la Gabrielli Moto che in uno vasto stand espone la
gamma dei marchi Aprilia, Guzzi , Piaggio e Scarabeo. 
Fra le moto a marchio Aprilia da non perdere la Caponord 1200 e la
sportivissima V4R la superbike con manubrio alto. La Guzzi porta le due maxi
che hanno fatto la storia, la nuova V7 negli allestimenti Stone, Special e
Racer e la nuova California nelle versioni Turing e Custom. Infine la
Piaggio con la nuovissima Vespa Primavera. 

La casa coreana Kymco porta a Verona il grande truck all’interno del quale
sono esposti l'Agility, proposto nelle cilindrate 125 e 200 con le versioni
i r16 Plus e la novità Downtown 300i, K-XCT 300i e Xciting 400i con l’ABS di
serie.

Fra le case italiane specializzate nell’off road si distingue la Fantic
Motor, l’azienda di origine brianzola che esporrà l’intera gamma che va
dalla piccola 50 cc due tempi all’ultima nata, la 250 quattro tempi. 

La Quadro, azienda svizzera specializzata in scooter a tre ruote, torna al
Motor Bike Expo con tre modelli aggiornati della sua produzione, tutti
omologati Euro tre: Quadros, Quadro 350D e Quadro AATW Replica e la novità
Quadro 4.

Il Motor Bike Expo ospita anche la Royal Enfield, presente con tutta la
gamma attualmente in produzione dalla Bullet, alla Electra EFI Scrambler e
Desert, passando per la Bullet Classic Armi fino alla Joker e British Gas.

Venti anni di collaborazione fra la Triumph e il designer veronese Mr.
Martini vengono festeggiati al Motor Bike Expo con la presenza di tutta la
linea classica del marchio inglese. Dalla Thunderbird Commander alla nuova
America, passando per l’intramontabile Bonneville aggiornata e finire con la
Thruxton e la Scrambler. Nicola Martini ha animato la conferenza stampa di
presentazione portando in sala le due versioni con cui personalizza la
Scrambler, rispettivamente nello stile anni ’60 e ’70, che caratterizzano
anche la sempre più stretta collaborazione tra la casa madre ed il
customizzatore veronese.

Fra le factory artigiane di grandissima qualità si annovera sicuramente la
Vertemati che, dopo tante fuoristrada, ora costruisce anche stradali ad
altissima tecnologia, come la nuova naked Infect V2 tutta in titanio, ergal
e fibra di carbonio spinta da un avveniristico bicilindrico a V di 1000 cc
dalla quale è derivata anche una’altrettanto fantastica sportiva stradale.

ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI
Tra i principali marchi di abbigliamento ed accessori presenti al Motor Bike
Expo 2014, da ricordare Dainese, che porterà al Motor Bike Expo il suo
pilota Tom Sykes, campione del mondo della Superbike; Gimoto, che ha
promosso un concorso per la progettazione online di una tuta griffata Motor
Bike Expo, mettendo in palio per il vincitore proprio un prezioso completo
da pilota; Barracuda, sponsor dei team Gresini, impegnato nella Moto GP, e
Honda World Superbike; Nolan, che esporrà la gamma 2014 dei propri caschi;
Arrow, presente con lo spettacolare Race Lab, il TIR utilizzato nel paddock
delle competizioni, con hospitality sopraelevata e laboratorio, in cui sarà
possibile ammirare le ultime realizzazioni dell’azienda umbra, e
numerosissimi altri.

LE PERSONALIZZAZIONI, L’UNIVERSO CUSTOM
Come detto, esattamente venti anni fa il custom ha segnato la nascita del
Motor Bike Expo e quindi è sempre molto forte la presenza di questo segmento
alla fiera. L’elenco dei costruttori che hanno aderito all’edizione 2014 è
di grandissimo livello e conferma volti noti del customizing statunitense ed
europeo a cui si aggiungono nuovi arrivi che consacrano il diritto del Motor
Bike Expo a far parte della ristrettissima elite dei più grandi eventi
internazionali del settore.

In questo settore la novità principale del Motor Bike Expo 2014 è
rappresentata dal padiglione 1 interamente dedicato al mondo delle café
racer e scrambler, una moda nata negli anni Sessanta in Inghilterra, e mai
tramontata, che si è diffusa negli anni in tutto il mondo, particolarmente
nel Vecchio Continente. 
Le café racer si ispirano alle moto sportive inglesi, trasformate con
semimanubri, codoni monoposto, scarichi liberi e cupolini dalle diverse
fogge. Le scrambler invece strizzano l’occhio al fuoristrada, adottando
manubri larghi, sospensioni più alte e pneumatici tassellati, mantenendo
sempre una forte connotazione vintage. 
Tra gli espositori di quest’area si segnalano, oltre al veronese Nicola
Martini, titolare della concessionaria Triumph locale e dell’atelier di moto
speciali Mr Martini, anche lo spagnolo David Borras Higuero, meglio
conosciuto come El Solitario Heritage Motor Co. Presenza ufficiale di BMW
con la recente R nineT, caratterizzata dalla carrozzeria modulare che
permette la massima personalizzazione. Immancabile la presenza di veri miti
d’oltremanica come il locale Ace Cafe di Londra o il marchio Brough Superior
con la SS100 , così come della rivista francese Rad Magazine, che mostrerà
alcune special d’oltralpe, e di affermate realtà italiane produttrici di
accessori come Free Spirits.

Dall’altra sponda dell’Oceano arrivano Cory e Zach Ness, Jody Perewitz, Kirk
Taylor e Chris Richardson mentre dall’Europa giungeranno Fred Kodlin, Danny
Schneider, Peder Johansson, Laurent Dutruel, Mark Wilsmore di Ace Cafe e
alcuni specialisti francesi del segmento café racer, al quale sarà dedicata
un’apposita sezione dell’expo.

La famiglia Ness è da sempre legata alle manifestazioni organizzate da Paola
Somma e Francesco Agnoletto. Tre generazioni di celebri customizzatori si
sono avvicendate negli ultimi anni all’interno dei padiglioni della Fiera
veronese: il capostipite Arlen, il figlio Cory e il nipote Zach. 

Un’altra generazione si avvicenda all’expo, dopo Dave Perewitz, custom bike
builder di fama mondiale, ospite dell’edizione del 2013 di MBE, è ora la
volta della figlia Jody, che attualmente detiene il record di “donna più
veloce su un V-Twin americano” avendo raggiunto nel 2012 sul lago salato di
Bonneville la velocità di 203 miglia orarie (327 km/h).
Anche Kirk Taylor di Custom Design Studios conferma nuovamente la sua
presenza alla rassegna custom veronese, così come l’altro californiano Chris
Richardson, titolare del marchio La Speed Shop.

Non arriva dagli Stati Uniti ma dalla più vicina Berna lo Svizzero Danny
Schneider di Hardnine Choppers, ormai ospite fisso a Verona. Altri
customizer europei presenti a MBE sono Fred Kodlin, con le sue special che
spaziano dallo stile chopper a quello bagger, e Peder Johansson di Hogtech,
il ”mago” svedese dei chopper, che insieme al socio Andreas Jarledal
interpreta in chiave moderna da oltre trent’anni lo stile scandinavo. 

Sempre dal Vecchio Continente, precisamente dalla Francia, è atteso Laurent
Dutruel di Zen Motorcycles, preparatore poliedrico che si dedica con la
stessa passione tanto alle moto custom quanto alla costruzione di mobili su
misura.

Di assoluto rilievo anche la presenza dei customizer italiani che negli
ultimi anni stanno riscuotendo successo anche a livello internazionale,
confermando che la tecnologia e la creatività italiana non hanno nulla da
invidiare a nessuno. Con lo scopo di radunarli sotto un’unica egida e di far
fronte collettivamente alle problematiche legate all’omologazione di mezzi è
nata alcuni anni fa, a opera di Fabrizio Favre, la Federazione Italiana
Customizer, che a oggi conta oltre 40 iscritti e sarà presente con un suo
stand in Fiera a Verona. 

Detto di Mr Martini e della sua ventennale collaborazione con la Triumph,
vanno ricordati anche i 20 anni di attività e di presenza al Motor Bike Expo
della reggiana Bike Hospital che porterà la sua prima moto, la Death Cab ,
più nota come Giallone, vincitrice del primo Bike Show organizzato da Paola
Somma e Francesco Agnoletto.

Carlo Colombo di Asso Special Bike da Bosisio Parini (LC) è un veterano di
Motor Bike Expo come Lorenzo Solighetto di Boccin Custom Cycles
specializzato nel far rivivere Harley-Davidson degli anni 40 e 50. Il
viareggino Marco Cinquini di Garage 65 l’anno scorso fece incetta di premi
con la futuristica Enterprise, e non fa misteri di puntare al successo anche
a questa edizione.

Con un occhio oltreoceano ma con gusto italiano, da Latina arriva Gianni di
Vallese Garage, mentre da Padova Gianluca e Cristian dell’officina Stile
Italiano esporranno due nuove Harley-Davidson da loro customizzate.
Quattordici sono le realizzazioni dell’atelier valdostano MS Artrix Design,
noto per creare modelli per personaggi del jet set, cinque invece quelli
portati dallo specialista dei particolari in bronzo Radikal Chopper. Dalla
collaborazione fra Cristian Benati e Claudio Secchi di Ironborne Motorcycles
e l’azienda di borse e accessori in pelle Wild Hog è stata ridata vita a un
hot rod Ford Model A del 1930 ribattezzato Popper. 

Raggruppate sotto a un unico marchio, quello di Garage Inc, sono una decina
le officine sparse su tutto il territorio italiano, dalla Lombardia alla
Sicilia che al Motor Bike Expo si presenterà anche nella sua nuova veste di
importatore e distributore di parti speciali.

Numerosi altri espositori presenteranno a Verona le loro moto. Tra questi
l’officina padovana Speed Bike 43, la milanese Otto di Cuori, il genovese
Gilberto Cane della Gil Performance e la 74 Shop di Luca Simionato.  Tra le
nuove realtà l’officina Moto di Ferro di Marco Lugato, a Mogliano Veneto e
il gruppo Inglourious Basterds Cycles, che già ha ottenuto riconoscimenti a
livello internazionale, e Rocket Boy Garage di Giuliano Benassuti di
Villafranca. 

Ovviamente non poteva mancare uno storico marchio come Harley-Davidson,
rappresentato dal dealer H-D Verona, che in occasione di Motor Bike Expo
presenterà l’intera gamma di moto. 

Nei tre giorni dell’expo, preparatori affermati, officine e semplici
appassionati potranno mostrare al pubblico e alla stampa le loro
realizzazioni. Debutta quest’anno il Cafe Racer Of The Year, organizzato
dalla rivista Cafe Racer Italia e riservato esclusivamente a questa
tipologia di moto. A decretare la vincitrice, sabato 25, alle 15.00, sul
palco premiazioni del pad. 1, sarà una giuria formata da illustri
personaggi. Replica il successo della scorsa edizione il Custom Chrome
Europe International Series, che a Verona avrà la sua tappa italiana. Il
contest è diviso in quattro categorie distinte per tipologia di moto. La
premiazione avverrà domenica 26 gennaio alle ore 12 presso il palco MBE al
padiglione 3.  A seguire il Magazine Award, organizzato direttamente da
Motor Bike Expo, che anche quest’anno vedrà come giudici i giornalisti delle
più importanti riviste di settore. Il bike contest che ogni anno raccoglie
il maggior numero di partecipanti è quello promosso dalla rivista Low Ride,
che l’anno scorso ha avuto oltre 150 partecipanti e premierà le venti moto
più belle nella classifica Top20, oltre a premi speciali e alla Best in
Show. La premiazione del contest di LowRide si svolgerà sul palco del
padiglione 3 alle ore 15.00 di domenica.

Sullo stesso palco di alterneranno anche alcuni ospiti speciali. Alle 12.00
di sabato 24 lo scrittore Roberto Parodi presenterà il suo libro Chiedi alla
strada, mentre la domenica poco prima delle 15.00 sarà la volta di Piero
Vrenna e Gian Piero Papasodero, protagonisti di Con Piero in moto per
l’Italia, un entusiasmante viaggio in sidecar dai risvolti sociali.  

LE AREE ESTERNE
Oltre alla grande animazione all’interno padiglioni, il Motor Bike Expo si
caratterizza anche per gli spettacoli, le esibizioni e le gare che si
tengono nella grandi aree esterne del quartiere fieristico.
Sabato e domenica l’area A sarà animata dalle esibizioni di trial indoor e
quad freestyle acrobatico, a cura del Moto club Area 51 e del team Pirate
Troop mentre l’area B2 ospiterà le funamboliche acrobazie di Nicola
l’impennatore in sella alla sua inseparabile Vespa.
Nell’area B1 si svolgeranno per l’intera manifestazione i corsi di guida e
test drive rivolti al pubblico femminile organizzati dall’associazione
Donneinsella.
Ad animare l’area C ci penseranno i piloti del supermotard, con esibizioni
che, come tradizione, regaleranno un grande spettacolo. Il tutto è
coordinato dallo staff della Fx Action e del Moto Club Bisso Galeto. Sempre
in questa area sia sabato che domenica ci sarà la partenza e l’arrivo dei
test drive esterni organizzati dalla Yamaha.
Infine spettacolo e divertimento nell’area D dove si alterneranno la Scuola
di Polizia di Mirabilandia, con lo show a bordo di auto, moto e quad, e le
esibizioni di drifting auto con Graziano Rossi, Emanuele Festival e Alberto
Cona. Nell’intervallo fra uno spettacolo e l’altro, si svolgeranno anche i
test drive di auto elettriche.

LE DONNE IN SELLA AL MOTOR BIKE EXPO
Come accennato è Donneisella, l’associazione che ormai da anni avvicina le
donne al mondo delle due ruote, ad organizzare dei  mini-corsi gratuiti di
guida in sella alle Suzuki Van Van 125, riservati a tutte le neofite.

Sarà allestito un piazzale ad hoc nell'area live dove le allieve guideranno
sotto lo sguardo attento di noti istruttori come Fausto Ricci, già
protagonista del motomondiale, Andrea Maida, campione italiano di speedway,
e Benedetto Cattaneo, istruttore di guida sicura. Le moto, messe a
disposizione dalla Suzuki, sono le piccole e maneggevoli Van Van 125,
perfette per una prima esperienza in sella. Alle allieve saranno forniti
anche caschi AGV ed abbigliamento tecnico Dainese, dalla giacca agli
stivali, necessari per un corretto approccio alla moto. 

Oltre ai corsi, Donneinsella propone un appuntamento imperdibile, domenica
26 gennaio, alle ore 11.30, quando, presso lo stand Suzuki, si terrà un
incontro con le veterane che hanno partecipato ai corsi Donneinsella in
questi anni. 

Inoltre le prime 100 donne che si sono prenotate per partecipare alle
lezioni gratuite in fiera tramite il sito o la pagina fb di donneinsella
hanno ricevuto in omaggio l'ingresso gratuito al Motor Bike Expo. 

LO SPORT
Di anno in anno il mondo delle competizioni è sempre più presente al Motor
Bike Expo: l’importanza crescente del salone, la popolarità di cui gode tra
gli appassionati e la sua ideale collocazione in calendario, alla vigilia
della stagione sportiva, lo rendono infatti il preferito da case, team e
organizzatori che sfruttano la grande ribalta veronese per premiare i propri
campioni e presentare i programmi futuri. 

E ad aprire idealmente la galleria degli eventi sportivi sarà una “regina”,
una moto che ha fatto incetta di trionfi scrivendo la storia della velocità
e trasformandosi in una sorta di inarrivabile mito. Parliamo di una delle MV
Agusta da Gran Premio che hanno consentito ad Agostini e Bergamonti di
conquistare importanti successi e che sarà esposta, proveniente direttamente
dal museo MV AGUSTA. Si tratta di una moto originale, per questo
particolarmente preziosa, che si affiancherà alla Cadillac Golden
Anniversary, unica al mondo, che il conte Domenico Agusta acquistò il 26
novembre 1952 per festeggiare l’accordo con Lerry Bell.

E’ già annunciato come una delle grandi vedette del Motor Bike Expo parliamo
di Tom Sykes, campione del mondo Superbike 2013 con la Kawasaki, che sabato
25 gennaio, dalle 12.30, sarà presente alla fiera per intrattenersi con il
pubblico e firmare autografi.
Il ventottenne fuoriclasse inglese, animerà il padiglione 5 dove sarà ospite
del truck della Dainese, azienda italiana leader nella produzione di tute e
accessori per la protezione del motociclista, che è anche sponsor di Sykes.

Per il secondo anno consecutivo la Honda e lo sponsor Pata scelgono la
grande e vibrante platea del Motor Bike Expo per presentare il team World
Superbike. L’evento avrà luogo sabato 25 gennaio dalle 15.00 presso il
Meeting point (padiglione 6) e sarà ovviamente aperto al pubblico.
Insieme ai responsabili della squadra, sul palco saliranno i quattro alfieri
della casa alata con le proprie moto, già nella livrea 2014.
Nella top class saranno schierati ancora i due britannici Jonathan Rea e
Leon Haslam mentre nella 600 Super Sport figureranno l’italiano Lorenzo
Zanetti e l’olandese Michael Van der Mark.

Anche quest’anno il Team GO&FUN Honda Gresini non mancherà l’importante
appuntamento con la Fiera di Verona. Oltre ad essere presente con le proprie
moto (la RC213V di Alvaro Bautista e la FTR Honda che ha corso in Moto3), il
team faentino sarà rappresentato anche dal team manager in persona, Fausto
Gresini e dai piloti che il prossimo saranno impegnati nel campionato Moto3:
Niccolò Antonelli ed il neo-acquisto Lorenzo Baldassari.
La partecipazione del team alla fiera è stata propiziata da Barracuda,
azienda fiorentina attiva nella produzione di accessori tuning che supporta
anche il team Gresini.

La Yamaha, fedelissima del Motor Bike Expo, presenterà in modo ufficiale la
sesta edizione della R125 Cup, il monomarca targato tre diapason che si
conferma anche per la prossima stagione la competizione “must” per tutti i
giovanissimi con la voglia di esprimere la propria passione per le due
ruote, approcciando la pista in maniera propedeutica e sicura in sella alla
performante 125cc sportiva giapponese.

La Metrakit Italia ubicata allo stand 13 J del padiglione 6, oltre ad
esporre le sue ultime realizzazioni e fra questi i nuovissimi modelli di
moto da corsa, fornirà tutte le informazioni sulle attività agonistiche
programmate per il 2014, in particolar modo la quarta edizione del Trofeo
MiniGP Scholl e le gare alle quali parteciperà il team ufficiale Rossocromo.
Il momento clou è fissato per sabato alle ore 11.00 presso la sala Puccini
per la cerimonia di premiazione del 2013.

Fra gli organizzatori di gare ed eventi legati al motociclismo la Promo
Racing è un’altra presenza abituale del Motor Bike Expo e anche
nell’edizione 2014 la struttura toscana presidierà sia il proprio stand, nel
padiglione dedicato al settore racing, sia il Meeting point, riservato a
dibattiti e premiazioni. Qui sabato 25 gennaio alle ore 12.00 ci sarà la
premiazione della Master Cup 2013 e la presentazione dell’edizione 2014
organizzata in collaborazione con il Gentlemen’s Moto Club di Roma.

Torna al Motor Bike Expo anche l’organizzatore tedesco dei Rehm Race Days,
noto per aver ideato il “Campionato dei Pareggiamenti”, un torneo a livello
europeo che ogni anno coinvolge centinaia di appassionati e piloti non
professionisti. Domenica 26, alle ore 11.00, presso il Meeting Point si
svolgeranno le premiazioni delle manifestazioni organizzate nel 2013. 

Non poteva mancare al Motor Bike Expo il Moto Club Motolampeggio che
nell’ampia area espositiva del padiglione 6 (stand 17B) illustrerà i
programmi della prossima stagione che, agli ormai collaudati Trofeo Italiano
Amatori (che compirà 10 anni) e Michelin Power Cup, aggiunge l’inedita e
innovativa formula RR Cup. In programma anche la “20.000 Pieghe”, una gran
fondo di regolarità, aperta anche alle moto d’epoca, giunta alla sesta
edizione che si svolgerà dal 18 al 22 giugno sulle Dolomiti. 

IL TURISMO IN MOTO
Saranno oltre trenta gli espositori che animeranno la quarta edizione di
Motor Bike Travel, la più grande iniziativa italiana dedicata al mototurismo
e ai viaggi di avventura, che si svolge nell'ambito di Motor Bike Expo 2014.
Tra gli espositori alberghi e campeggi, compagnie di navigazione, tour
operator specializzati nelle motovacanze, enti turistici e consorzi di
promozione territoriali italiani ed esteri, tra  i quali la Regione Veneto e
la Slovenia.

Lo spazio Motor Bike Travel è l'occasione più attesa dagli appassionati per
raccogliere idee, trovare viaggi ed escursioni dedicati a chi ama andare in
vacanza anche con la moto, ed è il punto di riferimento per i responsabili
turistici dei grandi club motociclistici italiani.

I WORKSHOP
Per la prima volta il Motor Bike Expo propone una serie di workshop di
carattere tecnico - professionale (ma anche di elevato valore divulgativo)
indirizzati soprattutto agli studenti delle scuole superiori di Verona.
Fotografia, sicurezza sulla strada, meccanica: tre temi di grande interesse
con relatori di assoluta statura. Duecentoquaranta i posti a disposizione
per ciascuna sessione, con partecipazione gratuita. 

Farsi descrivere la fotografia direttamente da quattro grandi interpreti di
questa autentica arte: Michael Lichter, Luca Bracali, Gianni Rizzotti, Laura
Scatena. Conoscere la tecnica, i trucchi ma anche i principi che ispirano
professionisti che, con attitudini e lungo itinerari diversi, sono oggi tra
i più ammirati nel mondo delle due ruote (e non solo). Immergersi nel clima
della passione più pura per la moto.
Sono queste le opportunità che offre il workshop Obiettivo Moto in programma
sabato 25 gennaio, dalle 10.30 alle 13.00, presso la Sala Rossini della
fiera di Verona.

Lichter, con una carriera ultratrentennale alle spalle, è considerato il
guru della fotografia custom. Alcune sue opere hanno scritto la storia di
questa particolare tendenza del motociclismo che è diventata anche cultura e
stile di vita. Bracali, oltre che giornalista e regista, è un viaggiatore
instancabile: le sue immagini realizzate negli angoli più remoti del
pianeta, sono state pubblicate dalle riviste internazionali più prestigiose.
Rizzotti è un affermato fotografo di moda che, entrato casualmente in
contatto con il mondo custom, ne è rimasto affascinato al punto da aver
realizzato uno straordinario libro con indimenticabili ritratti di
personaggi per lo più famosi. Scatena nasce come grafica, si è poi dedicata
al video e ora studia le interrelazioni tra le immagini in movimento e il
web.

Nella giornata di venerdì, sempre nella Sala Rossini, si terranno invece i
workshop “Tecnica e scienza applicata alla moto” (ore 10.30) e “Come casco
guidi”, incentrato sulla  sicurezza passiva e attiva dell’utente
motociclista (ore 14.30). 

Quello della mattina, organizzato in collaborazione con la rivista
Motociclismo e indirizzato soprattutto agli studenti degli istituti tecnici
industriali di Verona e provincia, avrà come relatori il Prof. Vittore
Cossalter, docente di meccanica applicata alle macchine all’università di
Padova, massimo esperto italiano nella dinamica della moto, e l’ingegner
Davide Barana, responsabile dell’ufficio calcoli del reparto corse della
Ducati che parlerà dello sviluppo dei motori da corsa della casa di Borgo
Panigale.

Il convegno del pomeriggio, il cui tema è la sicurezza stradale del
motociclista, vedrà impegnati ben cinque relatori, tutti componenti
dell’Associazione Motociclisti Incolumi: l’ingegnere meccanico Lorenzo
Ferrari, l’esperto di primo soccorso Matteo Cannata, il responsabile dei
corsi di pilotaggio dell’AMI Lorenzo Mendogni, l’esperto di costruzioni
stradali ing. Marco Comelli e il medico traumatologo Marco Guidarini,
presidente dell’AMI. Tre i temi fondamentali dello workshop: La tecnologia
del motociclista, Pilotare, come si fa? e SOS primo soccorso.

IL MOTORADUNO
Motor Bike Expo 2014 non sarà solo motociclismo statico o dinamico, ma solo
nel perimetro del quartiere fieristico. La manifestazione ha infatti dato il
la ad un grande evento che vedrà sfilare un serpentone di motociclisti dal
centro di Verona verso la fiera per sensibilizzare l’opinione pubblica sui
temi della sicurezza. Il motoraduno del “Progetto Vivere la Moto”, in
programma domenica 26 gennaio, nasce dalla proposta dell’omonimo comitato
impegnato da anni sui temi della sicurezza stradale in un contatto costante
con gli utenti.

Dalla considerazione che Verona, nei tre giorni dell’Expo, sarà al centro
dell’interesse europeo del motociclismo, è scaturita l’idea che ha trovato
il consenso degli organizzatori del Motor Bike Expo.

Per motivi organizzativi e di sicurezza, il numero dei motociclisti è
limitato a un massimo di 150, la concentrazione avverrà domenica 26 gennaio
a Verona, nel salotto di Piazza Bra dalle ore 11.30, con ingresso nel
"recinto" di fronte all'Arena, alla base della scalinata tra Municipio e
Gran Guardia. Al momento dell’iscrizione, (costo 10 Euro) ogni motociclista
riceverà il biglietto per l’ingresso in Fiera e una sacca ad alta
visibilità, gialla con banda riflettente grigia con i loghi del Progetto e
del Motor Bike Expo. 
Alle 13.00, terminate le iscrizioni, si formerà il colorito corteo che
effettuerà un breve ma significativo giro nelle vie centrali, con la scorta
di alcune motociclette della Polizia Locale e la possibilità di vedere ad
andatura da C.d.S.  i principali monumenti romani della città. Il percorso
si concluderà alle 14.00 con l’ingresso direttamente in fiera, in sella alle
proprie moto che verranno parcheggiate in una area appositamente
predestinata e dove potranno rimanere fino alla chiusura alle ore 19.00.
L’evento gode del patrocinio del Comune di Verona.

Tra le altre associazioni presenti al Motor Bike Expo, da ricordare il
Coordinamento Motociclisti, storicamente impegnato nella sensibilizzazione
sui temi della sicurezza nella circolazione su strada e ora orientato anche
verso la solidarietà e la preparazione alla guida della moto.
Apertura al pubblico: ore 9.00 – 19.00
Biglietto d’ingresso: Euro 16,00

Roma: MotoDays grande appuntamento dal 5 all’8 marzo

Roma: MotoDays grande appuntamento dal 5 all'8 marzo
E’ ripartita la macchina organizzativa di MOTODAYS, il Salone della Moto e dello Scooter che da sei anni è divenuto un appuntamento fisso in Fiera Roma. L’edizione Continua...

DAL BAHRAIN ARRIVA INVESTCORP E ACQUISTA DAINESE

DAL BAHRAIN ARRIVA INVESTCORP E ACQUISTA DAINESE
Investcorp, azienda leader di prodotti di investimento alternativi, ha annunciato oggi di aver raggiunto un accordo con Lino Dainese per l’acquisizione dell’omonima azienda specializzata nell’abbigliamento tecnico per Continua...

EICMA 2014: INAUGURATO L’EVENTO DELL’ECCELLENZA CHE COMPIE 100 ANNI

EICMA 2014: INAUGURATO L’EVENTO DELL’ECCELLENZA CHE COMPIE 100 ANNI
Milano 04/11/2014 – Inaugurata oggi EICMA, la 72° Esposizione mondiale del Motociclismo (in programma dal 4 al 9 novembre presso la Fiera di Milano – Rho), l’esposizione Continua...

Rubriche

Fan Page

© project HELLOBRAND