Dorna WSBK al fianco di Telethon

Dorna WSBK al fianco di Telethon

Imola, venerdì 9 maggio 2014 - Dorna WSBK e Fondazione Telethon sono liete di annunciare l’accordo finalizzato e presentato oggi al Circuito Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, in occasione del quarto Round del Mondiale eni FIM Superbike.

La Fondazione Telethon è una delle principali charity biomediche italiane, nata nel 1990 per iniziativa di un gruppo di pazienti affetti da distrofia muscolare. La sua missione è di arrivare alla cura delle malattie genetiche rare grazie a una ricerca scientifica di eccellenza, selezionata secondo le migliori prassi internazionali.

“Dorna riconosce al tema della responsabilità sociale un’importanza di primo piano ed è costantemente impegnata nel charity, che da oggi ci vedrà al 100% al fianco di Telethon” ha commentato oggi Daniel Carrera, WSBK Championship Director, dal palco del Paddock Show SBK.

Per questo oggi, davanti ai media e al pubblico presente nel paddock di Imola, Carlo Fornario, responsabile area aziende di Telethon, ha ricevuto un “assegno” simbolico del valore di 50.000 euro da Stefano Pacchioli, Dorna WSBK COO, che ha commentato: “L’incontro tra Dorna WSBK e Telethon è stato una combinazione perfetta: abbiamo lavorato fianco a fianco in questi mesi per concretizzare questo accordo con la Fondazione, di cui siamo molto orgogliosi, e auguriamo a tutte le persone impegnate nell’attività di Telethon buon lavoro, grazie anche al nostro piccolo, ma speriamo proficuo, contributo, che è solo il primo passo di questo nostro impegno. Altra importante attività già in corso è l’asta online di oggetti donati dai protagonisti del Mondiale Superbike, che auspichiamo porterà grande partecipazione” – http://www.charitystars.com/product/vivi-l-esperienza-superbike-di-imola

Carlo Fornario, responsabile area aziende di Telethon, ha commentato: “Siamo molto grati all’organizzazione Dorna WSBK per l’impegno dimostrato e siamo certi che con la presenza anche nel mondo delle due ruote, grazie al Mondiale Superbike, raggiungeremo un pubblico, già attento e sempre più ampio. E’ proprio grazie alla generosità di milioni di persone che Telethon in 24 anni di attività ha potuto investire 394 milioni di euro in oltre 2400 progetti di ricerca che hanno portato all’individuazione di 27 strategie terapeutiche per 25 malattie genetiche rare prima incurabili.”

In veste di testimonial, ha partecipato alla conferenza stampa Sandro Ratazzi, volontario di Telethon, grande appassionato di moto, affetto da distrofia dei cingoli, una patologia che colpisce i muscoli e riduce la capacità di movimento. Con la sua presenza Sandro ha voluto sottolineare l’importanza delle iniziative a sostegno della ricerca come quella di Telethon e Superbike e raccontare come la sua passione motociclistica e la sua esperienza di volontario possano essere ancor più forti di una limitazione fisica.

No alla reintroduzione della tassa di possesso per le moto storiche

No alla reintroduzione della tassa di possesso per le moto storiche
La bozza della Legge di Stabilità elaborata dal Governo che sta arrivando in Parlamento, porta con sé la reintroduzione della tassa di proprietà per i mezzi che Continua...

L’Italia motociclistica piange Massimo Tamburini

L'Italia motociclistica piange Massimo Tamburini
é scomparso per un amle incurabile Massimo Tamburini genio poeta definirei del design e della tecnica motociclistica, fondatore assieme a Giuseppe Morri della Bimota, un’azienda che ha Continua...

Ducati nuovo record di vendite; Gli Stati Uniti restano il primo mercato, seguiti da Italia e Germania

Ducati nuovo record di vendite; Gli Stati Uniti restano il primo mercato, seguiti da Italia e Germania
 Borgo Panigale (Bologna), 28 febbraio 2014 – Il 2013 ha rappresentato un anno di grande importanza per Ducati Motor Holding S.p.A sia per quanto riguarda l’arrivo di Continua...

Rubriche

Fan Page

© project HELLOBRAND