CIV Mugello: Doppietta Michelin nella Superbike con la vittoria di Kallio e 2° posto di Poggiali

CIV Mugello: Doppietta Michelin nella Superbike con la vittoria di Kallio e 2° posto di Poggiali

Dopo il podio di Imola, per la squadra ufficiale Michelin è arrivato finalmente il primo successo nella Superbike tricolore 2013.

Al Mugello il finlandese Mika Kallio, in sella alla BMW – Thevent, si è imposto da dominatore nel nono e penultimo round stagionale, stabilendo anche il nuovo record assoluto della pista per la Superbike con lo stupefacente tempo di 1’51”869.
Su uno dei circuiti più belli ed impegnativi del mondo, in uno splendido sabato dal clima estivo e davanti ad una cornice di pubblico entusiasta, la giornata trionfale della Michelin, iniziata con la pole position di Kallio, è stata resa indimenticabile dal secondo posto di Manuel Poggiali (Ducati – Grandi Corse), l’ex-campione del mondo tornato alle competizioni dopo cinque anni, che ha così riscattato una stagione non facile ma in continuo crescendo.

“Il risultato di oggi corona un impegno che non ha conosciuto pause lungo l’intero arco dell’anno e che si è concretizzato in una costante evoluzione degli pneumatici messi a disposizione dei nostri piloti ufficiali” commenta, visibilmente soddisfatto, Piero Taramasso, Responsabile attività competizione moto Michelin.
“La nostra vittoria giunge all’apice di una crescita continua che ha consentito a due piloti, con moto ed esperienze diverse, di monopolizzare le posizioni di vertice in una gara che, dopo poche battute, già non aveva più storia” sottolinea Taramasso che aggiunge: “Kallio, che è un autentico fuoriclasse, e Poggiali hanno avuto il merito di valorizzare le doti dei nostri pneumatici, dimostrandone l’assoluta eccellenza e mettendone in luce tutte le qualità. In più Poggiali, che è l’unico dei piloti di vertice ad aver svolto quest’anno solo attività nazionale, ha prevalso nel confronto con le altre Ducati, sopperendo con il suo impegno e la sua professionalità all’evidente gap di potenza e velocità”.

Effettivamente il trentenne finlandese Kallio, che ha sostituito nel Team Thevent il francese Seb Gimbert, impegnato, sempre con la BMW gommata Michelin, nella 24 Ore di Le Mans, ha condotto dal primo all’ultimo giro e il film della gara racconta che solo nella seconda tornata ha ceduto la posizione per qualche chilometro a Niccolò Canepa.
Poi ha ripreso decisamente le redini della corsa e l’ha condotta con estrema autorevolezza fino alla bandiera a scacchi, stampando al quinto dei quattordici giri il tempo record assoluto e mantenendo costantemente un passo insostenibile per qualsiasi rivale.

Alla spalle dell’esperto finlandese, Poggiali si è reso protagonista di una prova splendida. Il campione sanmarinese è scattato benissimo al via, si è mantenuto nella scia di Kallio e Canepa, già al terzo giro ha ottenuto la tornata record, in 1’52”3, successivamente migliorata solo dal vincitore, ha sorpassato Canepa alla staccata della S.Donato e ha poi galoppato con gran ritmo, infliggendo un sensibile distacco al terzo, l’argentino Leandro Mercado.

Nella top ten è largamente rientrato l’altro pilota ufficiale Michelin Chris Bergman (Kawasaki – BWG Racing), settimo all’arrivo, che è stato rallentato dalla bagarre che si è scatenata nelle prime battute alle spalle del gruppetto di testa. Dal terzo giro il giovane svedese ha nettamente incrementato il suo passo, all’ottava tornata ha fatto segnare un 1’53”2 che migliora sia la pole position sia il giro record che lo stesso Bergman aveva firmato ad aprile, nella prima prova del CIV, ed ha concluso una prova convincente che consolida i progressi già evidenziati ad Imola.

Il nono round del CIV non è stato altrettanto favorevole per gli altri due piloti ufficiali Michelin Gianluca Vizziello (BMW – Motoxracing) e Diego Tocca, in sella alla Kawasaki del team satellite BWG.
Vizziello, che già proveniva da qualificazioni tribolate che lo avevano relegato al quindicesimo posto della griglia di partenza, non ha avuto un avvio velocissimo, ha quindi atteso che il gruppo si stabilizzasse con l’intenzione di avviare una delle sue travolgenti rimonte.
All’inizio del secondo giro, all’ingresso della S.Donato, il pilota lucano è stato però involontariamente speronato proprio da Tocca, che era risalito già di nove posizioni ma per il quale è stato impossibile controllare la sua moto, intraversata e con le ruote bloccate.
L’incolpevole Vizziello è caduto, per fortuna senza danni fisici, Tocca è riuscito a rimanere in piedi ancora per qualche metro ma la bagarre che si era innescata ha provocato un altro contatto del quale il romano ne ha fatte le spese. Per lui approfonditi esami presso il centro medico del circuito hanno escluso fratture e altre conseguenze ma occorrerà il nulla osta dei sanitari per permettere a Tocca di prendere eventualmente il via nel round domenicale.
Vizziello conserva comunque il settimo posto nella generale, migliore dei piloti ufficiali Michelin.

Il decimo e ultimo round della Superbike tricolore 2013 scatterà alle 14.30 di domenica 22 settembre. Diretta televisiva su Automoto TV (SKY ch. 139) e su www.civ.tv .

Mika Kallio (BMW – Team Thevent), 1°: “Oggi è andato tutto come volevo. Avevo alle spalle solo due giorni di test con questa moto e queste gomme, a Nogaro, non potevo sapere quale sarebbe stata la risposta su una pista molto più veloce. Sono arrivato quindi al Mugello senza alcun riferimento ma fin dai primi giri delle prove libere mi sono trovato molto bene. E’ stato quindi piuttosto facile procedere per step migliorativi. La gara ha avuto uno svolgimento molto regolare, al primo giro sentivo che Canepa mi era vicino, quando mi ha passato mi sono accodato a lui per rendermi conto del suo potenziale, poi l’ho ripassato alla S.Donato, ho allungato il passo e nel finale l’unica preoccupazione che ho avuto è stata di non commettere errori. Sono molto contento, ero cosciente del valore degli avversari ma non sapevo quanto sarebbero stati competitivi. La Michelin ci ha fornito gomme ideali, subito performanti ma capaci di dare un valido supporto per tutta la gara. Sono soddisfatto per me stesso ma anche per Michelin, vedo margini di miglioramento che attraverso piccoli ritocchi potremo sperimentare già domani”.

Manuel Poggiali (Ducati – Grandi Corse), 2°: “Sono partito molto bene, e questa è già una novità. Ho passato Mercado alla prima esse e poi, all’inizio del quarto giro, Canepa alla staccata della S.Donato. Kallio aveva già guadagnato un po’ di margine e, nel tentativo di riprenderlo, ho commesso qualche piccolo errore che non mi ha consentito di avvicinarmi. La gara è stata comunque molto positiva, il comportamento della moto e delle gomme è stato impeccabile ed il risultato è venuto quasi naturalmente: di più non sarebbe stato possibile ottenere. In realtà questo secondo posto è il frutto di un gran lavoro che si è sviluppato lungo l’intero arco dell’anno e che ci ha consentito di raggiungere un equilibrio ideale. In questa parte della stagione ho poi potuto finalmente totalizzare più chilometri che mi hanno permesso di aumentare nettamente la confidenza con moto e pneumatici . Cinque anni di lontananza dalle corse si fanno sentire, questo è il primo podio in una gara importante dopo un lungo periodo, all’arrivo ho provato una forte emozione, anche per il pubblico che non ha mai smesso di sostenermi”.

 

CIV Superbike; Lorenzo Alfonsi con il Team Grandi Corse nel 2015

CIV Superbike; Lorenzo Alfonsi con il Team Grandi Corse nel 2015
Sarà l’anno della http://generic-cialiscanadarx.com/ riscossa per il Fiorentino Lorenzo Alfonsi, nel 2015 cialis o viagra parteciperà al CIV Superbike con la Ducati viagra and heartburn 1199 Panigale Continua...

CIV MUGELLO: 17-19 Ottobre, l’ultima tappa dell’anno anche per il nostro PIBE

CIV MUGELLO: 17-19 Ottobre, l'ultima tappa dell'anno anche per il nostro PIBE
L’ultimo week end per del CIV è stato molto atteso dal Pibe che voleva confermare a se stesso e non solo, le buone sensazioni della gara di Continua...

CIV Superbike; la Michelin trionfa con Ivan Goi e la Ducati del Team Barni

CIV Superbike; la Michelin trionfa con Ivan Goi e la Ducati del Team Barni
Gioco, set, partita. Al Mugello Michelin trionfa nella classe Superbike del Campionato Italiano Velocità 2014 e legittima la propria affermazione con un week end esaltante: vince infatti Continua...

Rubriche

Fan Page

© project HELLOBRAND