World Superbike: Marco Melandri racconta la sua stagione e non risparmia critiche a BMW

World Superbike: Marco Melandri racconta la sua stagione e non risparmia critiche a BMW

E’ stata una stagione travagliata quella di Marco Melandri nel campionato mondiale superbike 2013. Il ritiro del team ufficiale BMW Motorrad che ha “dirottato” Marco e i suoi uomini all’interno del team della filiale italiana non è stato indolore per il pilota ravennate. Nonostante tre vittorie, sicuramente meno dello scorso anno, Marco è stato protagonista assoluto senza pero’ centrare l’obbiettivo prefissato del titolo, ora aspetta con grande entusiasmo la stagione 2014, che lo rivedrà di nuovo in sella all’Aprilia moto con la quale ha centrato il mondiale 250.

I testo del suo racconto preso dal suo sito www.marcomelandri.it

E’ terminata la mia 16esima stagione mondiale….
Si 16esima!!!
Quando iniziai speravo di correre per una decina di anni, ora invece mi sembra di iniziare la prima stagione dalla voglia che ho…
Anche il 2013 è stata una stagione durissima, sia a livello tecnico che fisico.
Purtroppo le difficoltà tecniche le avevo previste già a settembre del 2012 quando si decise di cambiare tutto in Bmw, ma come sempre bisogna sbatterci nel muro per capire quanto è duro, e nonostante i fatti mi abbiano poi dato ragione a stagione conclusa, ne ho sprecata un altra…
Da novembre 2012 iniziarono i miei ennesimi problemi alla spalla destra.
Il tutto così dal niente, senza un infortunio o chissà che cosa.
Sembrava un infiammazione perchè I tendini erano a posto.
Abbiamo lavorato con tanta ginnastica e fisioterapia e dopo 20 giorni sembrava migliorare, ma purtroppo era dicembre e non si poteva provare per capire a che punto effettivamente era la situazione.
A metà gennaio il test e la spalla ancora non andava perfettamente ma sembrava migliorare ancora.
Arrivato al test in Australia dopo un’ora in moto mi sono reso conto che non ero per niente a posto.
In contatto con il Dott Porcellini e la Clinica Mobile abbiamo fatto di tutto senza risultati, alchè mercoledi prima della gara abbiamo deciso per l’intervento e quindi dovevo volare a casa subito dopo la gara.
In gara poi, l’incidente con Carlos non mi ha di certo aiutato.
Per fortuna avevo un mese e mezzo prima di Aragon e per il tipo di intervento pensavo bastasse, purtroppo ne sono serviti 3 per stare definitivamente bene e ad Aragon arrivai senza un vero e proprio allenamento fisico se non che solo per riabilitazione…
A maggio iniziavo a stare bene e iniziavo ad allenarmi normalmente, poi subito dopo Portimao un gran mal di gola.
Di solito in 3/4 giorni di antibiotico per aereosol mi passa completamente, questa volta mi sono servite 2 settimane… Strano..
Ad Imola ero uno straccio, non respiravo, gambe e braccia pesantissime e soffrivo il caldo come mai prima in vita mia..
Pensavo fosse l’effetto dell’antibiotico con il caldo..
Invece….. Era Mononucleosi!!!!
Ci mancava solo questa!!!
In Russia stavo fin peggio che ad Imola, il venerdì persino Dosoli si accorse che non stavo bene e mi chiese perchè sudassi cosi tanto nonostante il freddo…
Da Imola in poi non mi ero allenato nemmeno un giorno, come provavo a farlo solo nel riscaldamento ero gia in affanno, non riuscivo ad andare oltre i 140 bpm
Ero avvilito, pensavo di prendermi una pausa per qualche gara perche non ero sicuro di poter reggere.
Per mia fortuna la gara fu bagnata e riuscii a correre bene.
Silverstone, stessa minestra, non respiravo, non mi ero potuto allenare e sentivo gambe e braccia super pesanti…
Ero davvero demoralizzato…
Ancora una volta fu una gara strana per via del meteo e piu o meno passò
Per fortuna poi la pausa estiva mi diede tempo di riflettere e capire le mie condizioni fisiche.
La settimana prima del Nurburgring arrivai ad allenarmi per circa 20 minuti ad intensità media, non oltre i 150 bpm…
Al Nurburgring poi iniziai ad avere buone sensazioni in moto e stando attendo a non sprecare energia nella prima parte di gara arrivai alla fine in condizioni accettabili…
Quando poi prima di Jerez mi sembra di essere tornato a posto quasi completamente uno stupido incidente in casa.
Camminavo all’indietro mentre parlavo coni la Manu ed ho mancato uno scalino girandomi la caviglia dx.
Sarebbe stata una semplice storta ma la mia caviglia dx dopo Suzuka 2003 non è piu la stessa e avendo molto callo osseo sul malleolo esterno non era molto mobile e subendo l’infortunio in modo piu grave del previsto.
Ora sono in fase di reset dove inizierò una nuova avventura.
Mi sento come un bambino che aspetta un nuovo giochino, ma allo stesso tempo come uno che deve cambiare scuola e lascia dei compagni con cui a condiviso momenti fantastici e indimenticabili.
Spero che tutti i ragazzi che mi hanno accompagnato in questi 2 anni di Bmw trovino un posto alla loro altezza e possano divertirsi al massimo così come abbiamo fatto anche nei momenti difficili per darci morale. 1/11/2013
Da oggi inizia ufficialmente la mia nuova avventura con una vecchia conoscenza… Aprilia!
Non mi succedeva da tantissimo tempo di essere cosi emozionato alla vigilia di un test…
Ho passato tutto il giorno nel Garage di fianco alla Rsv-4 ad ammirarla e studiarla, facendo mille domande a tutti per cercare di capire e conoscerla ancor prima di guidarla…
Non nascondo che ho dormito poco la notte prima del test, ero teso come al primo giorno di scuola, temevo il mal tempo e la caviglia dopo averla martoriata in gara sotto antidolorifici, nel test invece dovevo andare con appena un anti infiammatorio…
Dopo il primo run fortunatamente asciutto una volta tornato al box ho cercato di non traspirare troppe emozioni, ma ero come un bambino quando trova il suo giocattolo.. Quello che vede nelle pubblicità e cercava da un bel pezzo…
Il meteo è stato un po stupida tutto il giorno con sprazzi di pioggerella continua, quindi ho deciso di andare molto cauto, di fatto gli unici punti che puoi prendere in un test son quelli del Dottore, e quelli proprio non mi piacciono!!!
Ricaricate le pile perchè sarà un grande 2014!!!
Ora inizierà una bella settimana all’Eicma, poi test ad Aragon e non vedo veramente l’ora…

 

MARCO LUCCHINELLI, IN COLLABORAZIONE CON MV AGUSTA, PRESENTA DAZEROA300 2014

Varese, 14 Maggio 2014 – DAZEROA300 sportiva, grazie alla collaborazione con MV e team manager protagonista nelle competizioni Dopo il successo della giornata inaugurale istruttori di DAZEROA300, Continua...

MotoGP Moto2; sarà Ayrton Badovini a sostituire Simone Corsi

MotoGP Moto2; sarà Ayrton Badovini a sostituire Simone Corsi
Decorso post operatorio tutto perfetto per Simone Corsi che ora dovrà osservare un periodo di riposo. A sostituire lo sfortunato e veloce pilota del team Forward, sarà Continua...

Indianapolis, FP3 Moto2: Aegerter il più veloce

Indianapolis, FP3 Moto2: Aegerter il più veloce
Nella FP3 di Moto2 di Indianapolis a segnare il miglior tempo è Dominique Aegerter. Con un tempo quasi identico Esteve Rabat, secondo davanti al compagno di squadra Continua...

Rubriche

Fan Page

© project HELLOBRAND