World Superbike: A Phillip Island Checa regala la prima Superpole alla Ducati Panigale e al Team Alstare

World Superbike: A Phillip Island Checa regala la prima Superpole alla Ducati Panigale e al Team Alstare

Lo spagnolo Carlos Checa ha dato inizio alla nuova era Ducati “Panigale” conquistando subito la Tissot-Superpole del Round australiano d’apertura. Il Team Ducati Alstare è riuscito ad ottenere il Massimo risultato dal nuovo gioiello di Borgo Panigale, fissando un incredibile 1’30.234, nuovo Best Lap e decima pole in carriera. L’ex Campione del Mondo ha mantenuto una gomma da qualifica per gli ultimi minuti di una combattutissima terza sessione Superpole, con nove piloti in lotta per la conquista delle prime posizioni in griglia di partenza. La scelta attuata dal pilota del Team capitanato da Francis Batta è risultata vincente: Checa ha avuto la meglio su Eugene Laverty (Aprilia Racing Team), estremamente competitivo in questa giornata, per soli 195 millesimi.

Carlos Checa: “Il traguardo della Superpole è stato una grande sorpresa per me ed è frutto del duro lavoro svolto dai meccanici, dai fisioterapisti e dal resto dello staff della Clinica Mobile. Questa mattina la spalla ed il piede mi facevano molto male e non credevo quindi di poter essere competitivo in qualifica, né Superpole. I meccanici hanno svolto un ottimo lavoro nel rendere la moto più facile da guidare ed una volta arrivata la Superpole mi sentivo abbastanza bene – meglio di quanto avrei immaginato. Oggi è andata bene, dobbiamo però vedere come si comporterà la moto in gara ed il rendimento delle gomme sulla distanza. Speriamo di essere competitivi domani e di lottare coi nostri avversari nel finale di gara.”

Michel Fabrizio: “Non sono completamente soddisfatto del risultato di oggi pomeriggio. Dopo aver comandato la classifica in tutti i turni di qualifica speravo di poter fare lo stesso in Superpole, invece ho sbagliato proprio nel tratto dove sino ad ora ero stato più forte, vale a dire il curvone prima del traguardo. Resta comunque la soddisfazione dell’ottimo lavoro fatto assieme alla mia squadra e del terzo posto che significa prima fila. Mi aspetto due gare lunghe e difficili.”

Dopo essere stato il più veloce nelle qualifiche della mattina, Michel Fabrizio (Red Devils Roma Aprilia) è riuscito a dare un’ulteriore soddisfazione ai suoi fan, con un sorprendente terzo posto. Un segnale molto positivo da parte del romano, notoriamente più capace di portare a casa i risultati in gara che in qualifica – l’ultima partenza dal terzo posto risale al Round di Monza 2010. La seconda fila domani sarà aperta dal protagonista della Tissot-Superpole 2012, Tom Sykes (Kawasaki Racing Team, quarto), che proprio a Phillip Island aveva dato il via alla sua stagione di successi del sabato. Oggi ha concluso esattamente con lo stesso tempo di Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK Team, quinto), 1’30.615, ma piazzandosi avanti a lui per aver meglio concluso le qualifiche precedenti. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) e Leon Camier (FIXI Crescent Suzuki) cercheranno di essere tra i protagonisti della sfida, muovendo rispettivamente dalla 6^ e 7^ posizione, seguiti dal duo Pata Honda World Superbike composta da Leon Haslam e Jonathan Rea.

Phillip Island – FIM Superbike World Championship – Superpole 3

 

1. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati Panigale 1199 1’30.234
2. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’30.429
3. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1’30.581
4. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’30.615
5. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’30.615
6. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’30.683
7. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’30.991
8. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’30.998
9. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’31.742
10. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1’31.283
11. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’31.576
12. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’31.870
13. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati Panigale 1199 1’32.010
14. Jamie Stauffer (Team Honda Racing) Honda CBR1000RR 1’32.353
15. Ivan Clementi (HTM Racing) BMW S1000 RR 1’32.773
16. Glen Allerton (Next Gen Motorsports) BMW S1000 RR 1’32.352
17. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’32.402
18. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’32.487
19. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati Panigale 1199 1’32.540
20. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’32.898
21. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 1’33.082

World Superbike; Il Team Red Devils Aprilia dopo i test di Jerez guarda con ottimismo al 2015

World Superbike; Il Team Red Devils Aprilia  dopo i test di Jerez guarda con ottimismo al 2015
Il team Red Devils Roma ha concluso la stagione 2014 e iniziato la 2015 a Jerez in Spagna con due giornate di test. Un primo passo per Continua...

World SBK; positiva la due giorni di test a Jerez per il Team Althea

World SBK; positiva la due giorni di test a Jerez per il Team Althea
Dopo i test della settimana scorsa al ‘Ricardo Tormo’ di Valencia, i ragazzi del Team Althea Racing tornano in pista. Con oggi, infatti, si conclude, una due Continua...

Michele Magnoni; dopo un 2014 da collaudatore torna a “fare il pilota” nel 2015

Michele Magnoni; dopo un 2014 da collaudatore torna a "fare il pilota" nel 2015
Dopo un 2014 fatto piu’ di collaudi seppur di lusso per il team Ten Kate Honda che ti gare, per Michele Magnoni il 2015 sembra l’anno della Continua...

Rubriche

Fan Page

© project HELLOBRAND