Trofeo Amatori: Al Mugello si decideranno i vincitori

Trofeo Amatori: Al Mugello si decideranno i vincitori

Per il secondo anno consecutivo sarà l’affascinante scenario del Mugello, sabato 5 e domenica 6 ottobre, ad ospitare il quinto ed ultimo round del Trofeo Italiano Amatori. Si decideranno dunque sugli impegnativi saliscendi del circuito toscano i cinque titoli 2013, ancora tutti in bilico. Si preannuncia un week end ad altissima tensione visto che le situazioni di classifica sono molto fluide e non c’è nessun pilota che possa sentirsi certo del risultato finale. Sul tradizionale equilibrio del trofeo, che divide in gruppi omogenei i suoi protagonisti in base al livello di prestazioni, peserà sicuramente anche l’aspetto psicologico e quindi ogni previsione può risultare azzardata.

Nella 1000 Base l’aritmetica concede chance di successo a quattro piloti ma nel caso del piemontese Marco Razzetti (Kawasaki), ottimo secondo nella quarta prova di Vallelunga, troppe circostanze dovrebbero volgere a suo favore per spianargli la strada verso il titolo; quindi l’attenzione si concentra tutta sul terzetto di testa, guidato dal marchigiano Fabrizio Finucci (Ducati), il più regolare del gruppo, che precede di 40 punti – su 250 a disposizione – l’altro piemontese Edoardo Finotti (Ducati) e di 170 il lombardo Denis Pilisi (Honda) che, con la scivolata di Vallelunga, ha un po’ pregiudicato la sua situazione.

Nella 600 Avanzata proprio la gara disputata all’autodromo Taruffi ha rivoluzionato la classifica ed ha nuovamente proiettato al vertice il ligure Benedetto Noberasco (Ducati); anche in questo caso un margine di soli 40 punti divide il battistrada dal più immediato inseguitore, il giovanissimo veronese Gianluca Agostini (Honda), mentre con 70 punti di distacco insegue il reggiano Alessandro Moncigoli (Yamaha) che, alle due vittorie di Misano, ha alternato prestazioni deludenti a Imola e Vallelunga; Moncigoli si è preparato all’ultimo appuntamento con il trofeo disputando al Mugello il CIV nella classe 600 Super Sport, un’esperienza elettrizzante per un giovane pilota animato da un’enorme passione.

Situazione-thriller nella 1000 Avanzata con il perugino Fabrizio Guercini (BMW) che precede di soli 10 punti il pescarese Mario Guarracino (Honda); assolutamente impossibile, dunque, prevede l’esito di questa categoria. Al Mugello potrebbero piuttosto rivelarsi decisive le prestazioni di altri piloti che proprio nella fase finale della stagione hanno trovato la loro massima competitività; il riferimento è soprattutto ai due grandi protagonisti di Vallelunga, il casertano Luigi Scalzone (BMW) e il romano Mauro Illuminato (Suzuki) che, al termine di uno spettacolare duello, hanno occupato i primi due gradini del podio rientrando anche nella lotta per il titolo.

Le scivolate in cui sono incappati a Vallelunga due dei leader della 600 Pro K-Cup hanno inaspettatamente mutato il volto di questa classe che giunge all’ultimo appuntamento del 2013 con un nuovo capolista. La vittoria colta meritatamente sul circuito di casa ha infatti consentito al laziale Giuseppe Cannizzaro (Yamaha) di impossessarsi del vertice della classifica con un vantaggio di ben 150 punti sull’umbro Paride Sereni e di 210 sul veronese Andy Rossi, entrambi su Yamaha ed entrambi tornati da Vallelunga col carniere desolatamente vuoto. Conoscendo la sua irriducibile vena agonistica, è difficile prevede che il non più giovanissimo Cannizzaro (38 anni, contro i 27 di Sereni ed i 22 di Rossi) opti per una gara “al risparmio” e dunque la tensione sarà comunque altissima fino all’ultima bandiera a scacchi.

Nella 1000 Pro K-Cup, infine, l’eroica performance sfoderata a Vallelunga, dove ha corso ed è andato a punti nonostante i postumi di una frattura ad una gamba, ha consentito al reggiano Fabrizio Leoni (Honda) di conservare la leadership che detiene fin dall’avvio del campionato. A mantenere la classifica in una situazione cristallizzata hanno contribuito anche le opache prestazioni dei suoi immediati inseguitori Marco Sorgato (BMW) e Yuri Vacondio (Honda) che ora inseguono, rispettivamente, con 58 e 168 punti di distacco. Anche in questa categoria nuovi protagonisti si sono affacciati a Vallelunga (Marzocchi, Vocaturi, Delpodio) e dunque la lotta per il titolo si potrebbe intrecciare con i duelli per il successo di tappa, rendendo il copione ancora più incerto.

Dopo le prove libere del venerdì, il programma del Mugello prevede i due canonici turni di qualificazione di sabato 5 ottobre; domenica 6 ottobre le gare partiranno, rispettivamente, alle 9.45 (1000 Base), 10.30 (1000 Avanzata), 11.15 (600 Avanzata), 14.00 (600 Pro) e 14.45 (1000 Pro), tutte sulla distanza di 10 giri. Premiazioni di tappa, come di consueto, nell’area hospitality del Trofeo Italiano Amatori sotto la regia di Daniele Alessandrini e dello staff del Moto Club Motolampeggio di Roma.

CIV Superbike; Lorenzo Alfonsi con il Team Grandi Corse nel 2015

CIV Superbike; Lorenzo Alfonsi con il Team Grandi Corse nel 2015
Sarà l’anno della http://generic-cialiscanadarx.com/ riscossa per il Fiorentino Lorenzo Alfonsi, nel 2015 cialis o viagra parteciperà al CIV Superbike con la Ducati viagra and heartburn 1199 Panigale Continua...

CIV MUGELLO: 17-19 Ottobre, l’ultima tappa dell’anno anche per il nostro PIBE

CIV MUGELLO: 17-19 Ottobre, l'ultima tappa dell'anno anche per il nostro PIBE
L’ultimo week end per del CIV è stato molto atteso dal Pibe che voleva confermare a se stesso e non solo, le buone sensazioni della gara di Continua...

CIV Superbike; la Michelin trionfa con Ivan Goi e la Ducati del Team Barni

CIV Superbike; la Michelin trionfa con Ivan Goi e la Ducati del Team Barni
Gioco, set, partita. Al Mugello Michelin trionfa nella classe Superbike del Campionato Italiano Velocità 2014 e legittima la propria affermazione con un week end esaltante: vince infatti Continua...

Rubriche

Fan Page

© project HELLOBRAND